Chi Siamo

image_pdfimage_print

strutturaL’UNITA’  GERIATRICA  RIABILITATIVA Onlus  “Luigi e Maria Bianchi”  (di seguito indicata come UGR Onlus) nasce dall’idea di un gruppo di amiche, Sigg.re Bruna Bianchi e Caterina Zanini Provasoli,  che si prefissero un traguardo da raggiungere : dare una “casa “ agli anziani in cui potessero essere riabilitati al fine di migliorarne la vita giornaliera e nel 1989 tutto ciò ha avuto la sua concretizzazione.  Infatti l’UNITA’ GERIATRICA RIABILITATIVA Onlus è dedicato alla memoria dei genitori della stessa donatrice, Luigi e Maria Bianchi.

Tenendo di base l’idea delle fondatrici,  l’UNITA’ GERIATRICA RIABILITATIVA Onlus è in questi anni evoluta sempre con l’intento di essere una struttura ove non potesse esistere profitto. Per questo si è tramutata nell’anno 2000, secondo le normative vigenti, in una Organizzazione Non Lucrativa di utilità sociale (Onlus).

L’UNITA’ GERIATRICA RIABILITATIVA Onlus viene gestita da un’associazione privata, composta da un consiglio di amministrazione e da sette consiglieri,  che agisce senza scopo di lucro e nel rispetto delle regole del volontariato.

Tutela della salute degli anziani

Secondo l’UNITA’ GERIATRICA RIABILITATIVA Onlus l’efficienza di una struttura per anziani affetti da patologie invalidanti o incapaci, per età o per mancanza di aiuti, di vivere autonomamente, si misura dalle forme di tutela che riesce a predisporre nei confronti di tali soggetti più deboli: cure e servizi che si pongono l’obiettivo di preservarne le capacità fisiche e relazionali residue, in ambienti che garantiscano dignità, rispetto della persona, umanità.

Il ventesimo secolo, infatti,  ha rappresentato un cambiamento fondamentale nella cura ed assistenza degli anziani, passando da un sistema millenario basato sulla carità e la beneficenza ad un modello fondato sui diritti di cittadinanza . Diritto alla salute ed al “ben essere” sono sanciti sia costituzionalmente che da molte leggi, che diventano realtà attraverso l’impegno quotidiano di molti soggetti, dagli operatori agli ospiti stessi, dai parenti ai volontari.

La direttiva della Presidenza del consiglio dei ministri del 27/01/94 intitolata “Principi per l’erogazione dei servizi pubblici” richiama i soggetti pubblici e privati addetti all’erogazione di pubblici servizi a realizzare forme di trasparenza, coinvolgimento e tutela nei confronti dei Cittadini. Tra questi vi è l’obbligo di specificare i “Principi” che devono caratterizzare questi servizi e su cui si sviluppa anche il lavoro di tutti i nostri operatori.